contattaci

Come nasce un tavolo da pranzo?

09/09/2019

I tavoli da pranzo sono senza dubbio uno dei nostri cavalli di battaglia. Insieme ai mobili porta TV e alle librerie,  sono gli articoli che vanno per la maggiore, ampiamente apprezzati per la vasta scelta in fatto di modelli, misure e possibilità di personalizzazione.
Quando si acquista un tavolo dal nostro sito, nelle immagini che accompagnano la pagina di descrizione, lo si vede già bello che finito, nella sua veste migliore. Sembra semplice: si prende il tavolo, lo si fa verniciare e una volta asciutto a dovere lo si imballa e si spedisce. Magari fosse così semplice! Dietro alla preparazione di un tavolo, invece, c’è un enorme lavoro manuale per preparare l’intera superficie in legno al processo di verniciatura.


Poiché, anche per motivi di ottimizzazione dello spazio, i tavoli sono immagazzinati smontati, a seconda del modello ordinato, il nostro personale preleva il piano e le relative gambe (o gambone centrale nel caso il modello lo preveda).




 



Una volta che tutte le componenti del tavolo sono state individuate e prelevate, si passa al lavoro di preparazione. Ciascuna componente viene carteggiata manualmente e, se necessario, stuccata per poi essere ricarteggiata, al fine di ottenere quanto più possibile una superficie liscia, uniforme, omogenea, senza impurità o difetti che risulterebbero davvero antiestetici dopo la verniciatura.
La componente manuale qui è totale e risulta oltretutto indispensabile avere un occhio accorto affinché non venga tralasciato nulla che potrebbe compromettere un ottimo risultato finale.
 
Al termine di questa operazione, se il tavolo soddisfa il nostro standard di qualità, viene inviato al reparto di lucidatura dove si passa al vero e proprio make up del prodotto.
Anche in questo passaggio, il lavoro si suddivide in diversi step, ovvero una prima fase di preparazione del colore di fondo e una seconda di fissaggio della finitura. La verniciatura viene realizzata utilizzando l’aerografo.

E se un tavolo viene scelto in tinta bicolore? Prendiamo l’esempio di un tavolo con piano in ciliegio patinato e struttura in tinta bianco uniforme: per prima cosa si procede con la verniciatura del piano in ciliegio e solo quando il piano sarà perfettamente asciutto, si procede manualmente a isolarlo con materiale apposito per poter poi procedere con la lucidatura del bordo in bianco. È importante assicurarsi che il piano sia completamente asciutto, altrimenti il rischio è di rovinare l’intera verniciatura con l’applicazione dei nastri di protezione. L’isolamento della parte in ciliegio viene effettuata, ovviamente, per non rischiare che il piano venga rovinato o sporcato con altro colore. Il lavoro è lungo e serve pazienza, ma il risultato che ne deriva vale sicuramente tutto il tempo speso
​​​​​​​


Poiché tutte le lavorazioni sono realizzate a mano, e considerando che le tempistiche di asciugatura della vernice sono estremamente variabili e condizionate anche dalle condizioni atmosferiche, i tempi per una lucidatura standard si aggirano intorno agli 8/10 giorni lavorativi, mentre alcuni giorni in più sono ovviamente necessari per realizzare una tinta bicolore, a causa dei maggiori passaggi che questa finitura prevede.
 
Il bello dei tavoli è che non ce n’è mai uno di uguale all’altro! E chi lo riceve può senz’altro essere certo di mettersi in casa un pezzo unico. Il legno è un materiale meraviglioso che non è mai uguale a sé stesso. Le venature, la direzione del taglio, gli intarsi… assumono sfumature uniche e sempre diverse. Ecco dove si nasconde il grande valore dei manufatti artigianali.


Ma torniamo al nostro tavolo… non è ancora finita.
Trascorso il tempo necessario per l’asciugatura delle varie parti, il tavolo completo ritorna presso il nostro magazzino per la fase forse più delicata e importante di tutto il processo di preparazione: l’imballaggio e la preparazione alla spedizione. Negli anni, e spesso a nostre spese, abbiamo capito quanto questo momento sia delicato e quanto sia fondamentale investire tempo, risorse e materiali di qualità per costruire un imballo adeguato e protettivo.
Aspetto importante da sottolineare, forse sconosciuto ai più, è che per ciascun tavolo, grande o piccolo, rotondo o quadrato, l’imballo viene costruito SU MISURA e incollato A MANO, PEZZO PER PEZZO. Sì, pezzo per pezzo. Non esiste un imballo universale per i nostri tavoli, ciascuno ha la sua propria cassa, debitamente imbottita e protetta all’interno con specifico materiale da imballo, e di dimensioni tali da impedire qualsiasi movimento durante il trasporto. Per agevolare le fasi di carico/scarico e scongiurare incidenti con i carrelli elevatori, ciascun imballo è dotato di piedini aggiuntivi tipo pallet. Anche questi tagliati su misura a seconda della grandezza dell’imballo e poi fissati a mano.
 
Ed eccolo qui, finalmente, il nostro tavolo imballato, pronto per il viaggio verso casa:


Molte sono le aziende che, anche grazie al web, si sono avvicinate alla vendita di mobili ma poche sono quelle che possono vantarsi di creare con le proprie mani qualcosa di veramente unico, assicurando al cliente finale un prodotto artigianale davvero degno di questo nome. 
Siamo grati di fare parte di questo gruppo esiguo ma fiero del suo lavoro e delle soddisfazioni che da esso trae.